Perche' pedalare fa bene?

Non è in vendita online

Descrizione

Una disciplina sportiva adatta a tutte le età, alleata della salute di cuore e arterie.

Il benessere arriva pedalando. Il ciclismo è infatti uno sport che allena e mantiene in salute cuore e arterie riducendo al minimo il rischio di traumi a carico di articolazioni, tendini e muscoli in quanto ripartisce in modo equilibrato il peso del corpo sul sellino, sul manubrio e sui pedali. Proprio tale caratteristica consente a chi monta in bicicletta per perdere peso di allenarsi più a lungo rispetto ad altre discipline ottenendo un maggior dispendio energetico. Per esempio, 1 ora di ciclismo comporta in media una spesa calorica oraria di 300-700 kcal a seconda dell’intensità, mentre correndo il consumo calorico è pari all’incirca a 1 kcal per ogni kg di peso e ogni km percorso.

L’ampia scelta dei livelli di resistenza sui pedali permette infine di calibrare l’attività fisica in base alle diverse condizioni di salute, al grado di allenamento e all’età.
Per ottenere buone prestazioni e beneficiare dei vantaggi che il ciclismo apporta alla salute è comunque fondamentale seguire un’alimentazione equilibrata, tagliata su misura delle diverse esigenze: nei periodi di potenziamento muscolare saranno maggiori le richieste proteiche per la “costruzione” dei tessuti, mentre nei giorni che precedono una competizione sarà necessario fare il pieno di carboidrati. In linea generale, bisogna comunque considerare l’aumento del fabbisogno nutritivo e l’importanza del recupero delle sostanze perse (vitamine, minerali e acqua).

A questo proposito, l’integrazione vitaminica e minerale aiuta l’atleta a completare la sua dieta e a rifornire l’organismo delle sostanze principali consumate durante l’attività in tempi più brevi e con modalità più semplici di quelle consentite dall’alimentazione comune. Tra le vitamine più importanti per gli amanti della bicicletta quelle del gruppo B, essenziali nei processi di produzione dell’energia e le vitamine antiossidanti (A, C ed E) in grado di contrastare l’azione nociva dei radicali liberi. In particolare, l’assunzione di vitamina C è fondamentale per facilitare l’assorbimento del ferro, minerale spesso carente nella pratica degli sport di resistenza.